• Utopia

Cosa sta succedendo con i prezzi dei trasporti dalla Cina?




La ripresa economica mondiale della Cina dalla pandemia di coronavirus è stata attenuata da una carenza globale di container, che fa salire i costi del carico a livelli record e ostacola i produttori nel soddisfare gli ordini di merci globali in rapido recupero.


Le esportazioni dalla Cina sono aumentate del 21% a novembre rispetto a un anno fa, quando il gigantesco motore industriale del paese ha lanciato montagne di elettrodomestici, giocattoli, vestiti, e soprattutto dispositivi di protezione individuale.


Ma a causa della bilancia commerciale sbilanciata della Cina - che esporta tre container per ciascuno importato di recente - e dei ritardi nei container che tornano in Cina a causa della pandemia all'estero, una grave carenza sta frenando i flussi di esportazione.


Circa il 60% delle merci globali si muove tramite container e, secondo i dati commerciali delle Nazioni Unite, ci sono quasi 180 milioni di container in tutto il mondo. "Abbiamo così tanti ordini ma semplicemente non possiamo spedire le cose", ha detto Charles Xu, un venditore di specchi nel centro di produzione di esportazione di Yiwu nella provincia di Zhejiang che rifornisce i rivenditori statunitensi come Walmart e Home Depot. "Le scatole si stanno accumulando nella nostra fabbrica e non abbiamo molto spazio rimasto. È solo difficile prenotare container e tutti fanno offerte per loro a prezzi elevati ", ha detto. Secondo la China Container Industry Association (CCIA), i tempi medi di consegna dei container sono aumentati a 100 giorni rispetto a 60 giorni prima a causa dei tagli della capacità di movimentazione legati al COVID-19 in Europa e negli Stati Uniti, e ciò ha aggravato la carenza. Gli importatori statunitensi hanno già segnalato problemi con i ritardi nelle spedizioni a novembre.


Inoltre la messa a terra di gran parte della flotta aerea internazionale di passeggeri, che spesso trasporta anche merci, ha anche aumentato la domanda di merci marittime. Le tariffe di spedizione sono aumentate di conseguenza. Il costo del noleggio di un container da 40 piedi dalla Cina alla costa orientale degli Stati Uniti è salito alla cifra record di $ 4.928 questa settimana, in aumento dell'85% dal 1 ° giugno, secondo i dati di Freightos in Refinitiv Eikon.


Le tariffe verso l'Europa sono ancora più alte e in alcuni casi superano i 10.000 Euro, con in incremento del 142%.





I produttori di container hanno ampliato i turni e potenziato la capacità di cercare di tenere il passo con la domanda, ma non sono ancora all'altezza. La produzione mensile in Cina, che rappresenta il 96% della produzione globale, ha raggiunto il massimo in cinque anni di 300.000 unità a settembre, secondo i dati CCIA. La produzione è rimasta elevata da allora, ma la carenza di acciaio, legno per pavimenti e saldatori qualificati è stata vista limitare ulteriori guadagni, ha detto CCIA. A meno che non siano esattamente dimensionati secondo specifiche precise e rinforzati in modo sicuro, i container rischiano di dividersi durante il processo di caricamento a bordo delle navi.


I flussi commerciali distorti in entrata e in uscita dai mercati di consumo che importano di più ed esportano meno del normale a causa della pandemia hanno anche portato a un accumulo record di container al di fuori della Cina.


Inevitabili le ripercussioni sul prezzo dei moduli fotovoltaici.

19 visualizzazioni0 commenti