• Utopia

Il blackout elettrico negli USA e le ridicole accuse alle rinnovabili



Con milioni di residenti del Texas ancora senza elettricità in mezzo a temperature gelide, i repubblicani e i commentatori conservatori sono partiti alla carica contro le energie rinnovabili, affermando falsamente che le turbine eoliche e gli impianti fotovoltaici fossero i principali responsabili.


"Non dovremmo mai costruire un'altra turbina eolica in Texas", si legge in un post su Facebook del Commissario per l'Agricoltura del Texas Sid Miller. "L'esperimento è fallito alla grande." "Questo è un perfetto esempio della necessità di fonti energetiche affidabili come gas naturale e carbone", ha twittato martedì il senatore degli Stati Uniti Steve Daines, un repubblicano del Montana.


In realtà, i guasti nei sistemi di gas naturale, carbone e energia nucleare sono stati responsabili di quasi il doppio delle interruzioni rispetto alle turbine eoliche e ai pannelli solari congelati, ha detto in una conferenza stampa martedì l'Electric Reliability Council del Texas, che gestisce la rete elettrica dello stato. Ancora una serie di affermazioni fuorvianti diffuse sui social media riguardo alle energie rinnovabili, con le turbine eoliche e il Green New Deal che ottengono gran parte dell'attenzione.


Una foto virale di un elicottero che sbrina una turbina eolica è stata condivisa con le affermazioni che mostrava una soluzione "chimica" applicata a uno dei massicci generatori eolici in Texas. L'unico problema? La foto è stata scattata in Svezia anni fa, non negli Stati Uniti nel 2021. L'elicottero ha spruzzato acqua calda sulla turbina eolica, non prodotti chimici.


Altri utenti dei social media, tra cui la repubblicana statunitense Lauren Boebert del Colorado, hanno etichettato in modo sconcertante il Green New Deal come il colpevole. Boebert ha twittato lunedì che la proposta si è "dimostrata insostenibile poiché le energie rinnovabili sono chiaramente inaffidabili".


Ma il Green New Deal è irrilevante, in quanto nessuna versione di esso esiste in Texas o a livello nazionale, ha affermato Mark Jacobson, direttore del Programma Atmosfera / Energia e professore di ingegneria civile e ambientale alla Stanford University. "Sono davvero il gas naturale, il carbone e il nucleare che forniscono la maggior parte dell'elettricità e questa è la causa principale dei blackout", ha detto Jacobson all'Associated Press.


L'ERCOT ha affermato martedì che dei 45.000 megawatt totali di energia che erano offline in tutto lo stato, circa 30.000 erano costituiti da fonti termiche - gas, carbone e centrali nucleari - e 16.000 provenivano da fonti rinnovabili. Inoltre, mentre il Texas ha aumentato l'energia eolica negli ultimi anni, lo stato fa ancora affidamento sull'energia eolica solo per circa il 25% della sua elettricità totale, secondo i dati ERCOT. "Non è come se ci affidassimo per superare questo evento", ha detto all'AP Joshua Rhodes, un ricercatore associato del Webber Energy Group dell'Università del Texas ad Austin. “Né sarebbe stato in grado di salvarci anche se funzionasse al 100% della capacità in questo momento. Semplicemente non ne abbiamo abbastanza. "


L'agenzia ha confermato che il congelamento dei pozzi e altri problemi che limitano l'approvvigionamento nei sistemi di gas naturale sono stati principalmente responsabili di nuove interruzioni martedì, dopo che il rigido clima invernale ha causato guasti su più tipi di carburante negli ultimi giorni.


L'energia rinnovabile è un capro espiatorio popolare per nuovi problemi poiché eventi meteorologici estremi più frequenti mettono a dura prova le infrastrutture, secondo Emily Grubert, assistente professore di ingegneria civile e ambientale presso il Georgia Institute of Technology. "È facile concentrarsi su ciò che puoi vedere cambiare come la fonte del motivo per cui un risultato sta cambiando", ha detto Grubert all'AP. “La realtà è che la gestione dei nostri sistemi sta diventando sempre più difficile. E questo è qualcosa di cui è facile incolpare la reazione ad esso, ma in realtà non è la causa. "

18 visualizzazioni0 commenti